Top News

giovedì 12 marzo 2020

Trump Vieta i Voli, Niente WrestleMania Per l'Europa

Trump Banna i Voli, Niente WreslteMania Per l'Europa
Si susseguono le notizie sull'influenza del Coronavirus nel mondo del wrestling, con particolare riferimento a WrestleMania 36 e, nel corso della giornata di ieri e nella nottata, ci sono stati importanti sviluppi.


Donald Trump Banna i Voli dall'Europa


Alle ore 3 di questa notte, il Presidente Americano, Donald Trump, ha parlato alla Nazione per riferire sugli sviluppi del contagio del coronavirus. Durante il discorso, Trump ha annunciato il divieto dei voli da e per l'Europa a partire dalla mezzanotte di Venerdì. Questo significa sostanzialmente che NESSUN cittadino europeo potrà volare verso gli Sati Uniti per assistere a WrestleMania 36.

Smackdown Spostato al WWE Performance Center


A seguito dell'annuncio di Trump e subito dopo la conclusione di Smackdown, PWInsider riporta che Smackdown di questo Venerdì andrà in onda dal WWE Performance Center di Orlando e non dalla Little Caesar's Arena di Detroit, Michigan. Nel momento in cui scrivo la notizia non è ancora ufficiale, né sappiamo se lo show andrà in onda "a porte chiuse" o col pubblico presente.

AGGIORNAMENTO DELLE 6:09

In un comunicato, la WWE nega che Smackdown attualmente sia stato spostato al Performance Center ma che siano state prese delle precauzioni in tal senso, solo nel caso gli show vengano ufficialmente cancellati dal governo o dalle autorità locali.
"WWE has not cancelled Friday Night SmackDown in Detroit, however, based on the current situation, we are putting contingency plans in place in the event that upcoming WWE shows are cancelled by government officials, civil authorities and/or local venues."

La Riunione Odierna a Tampa


Come vi avevo riportato ieri, quest'oggi si svolgerà una riunione a Tampa, Florida, per decidere l'eventuale cancellazione e/o posticipazione di grandi eventi nella città. Sempre ieri, un giornalista di Tampa ha riportato che nelle prossime 24 ore ci sarà un aggiornamento e le cose paiono non andare nella direzione desiderata per la WWE, ovvero si tende all'ipotesi cancellazione.

L'NBA Sospende la Stagione


A seguito della positività al coronavirus riscontrata dal centro degli Utah Jazz, Rudy Gobert, la NBA ha immediatamente sospeso la stagione in attesa di sviluppi. Sebbene ciò non abbia niente a che fare con il wrestling, è facile pensare che altri sport seguano l'esempio della NBA.

Questa in sostanza la situazione venutasi a creare nella nottata, col serio rischio che quest'anno WrestleMania possa definitivamente saltare. Ricostruendo i passi fatti dall'Italia nel tentativo di arginare l'avanzata del coronavirus e ascoltato il discorso di Trump, è presumibile che questo sia solo il primo passo e che presto seguiranno provvedimenti molto più drastici per tamponare il virus.




Nessun commento:

Posta un commento