mercoledì 29 gennaio 2020

Il Ritorno di Edge - Dettagli sul Nuovo Contratto e Analisi sul Ritorno

Il Ritorno di Edge - Dettagli sul Nuovo Contratto e Analisi sul Ritorno
Dopo la Royal Rumble, fra annunci di chi sfiderà chi e i tentativi di anticiparne la card, la strada per WrestleMania 36 è ufficialmente iniziata. Ma, ad oggi, a rubare la scena è la Rated R Superstar, Edge!


Anche se oramai discretamente anticipato da qualche settimana, il ritorno di Edge in quel del Maid Park in Houston, Texas, durante la Royal Rumble (clicca qui per il review dello show), è riuscito a catalizzare l'interesse di tutti. Interesse cresciuto a dismisura dopo lo straordinario segmento di RAW, dove Edge ha annunciato di essere ufficialmente tornato in WWE a tempo pieno e dove Randy Orton ha già lanciato la sfida all'ex amico e compagno dei Rated RKO in puro stile "vipera".

Il segmento è di quelli storici ma ne parleremo dopo. Adesso veniamo ai dettagli di quello che è il nuovo contratto di Edge, che lo lega alla WWE per 3 anni e che quindi rassicura sulla completa guarigione di Adam Copeland, lontano dai ring per quasi 9 anni a causa di una stenosi del canale vertebrale.

Edge, come da lui stesso raccontato durante il segmento di RAW, ha ricevuto l'autorizzazione di diversi medici, compresi quelli della WWE, sui quali occorre aprire però una parentesi e alcune speculazioni. Edge infatti sarebbe stato in contatto con la All Elite Wrestling, addirittura in procinto di debuttare ad agosto nel PPV AEW All Out. Mio personalissimo parere è che i medici della WWE abbiano solo in quel momento autorizzato (cleared to wrestle) il ritorno sul ring sotto pressione di Vince McMahon e che quel punto siano iniziate le trattative per il nuovo contratto, ben più generoso del compenso (attualmente sconosciuto) della AEW. Senza la "minaccia" del possibile approdo in AEW (che evidentemente provava già quest'estate a rubare qualcosa alla WWE e non solo coi recenti rumors riguardanti Matt Hardy), credo che a Stamford mai avrebbero permesso a Edge di poter competere nuovamente. A tal proposito, credo ne sapremo di più a breve tramite le consuete "vocine di corridoio".

Il contratto, come detto, secondo Alex McCarthy di talkSPORT è di 3 anni per 3 milioni l'anno, quindi il nostro Edge si intascherà 9 milioni in totale. Sempre secondo Alex McCarthy, il contratto prevede date limitate, per la precisione 25 annue, con l'obbligo di combattere da un minimo di 3 ad un massimo di 5 volte l'anno, il che lo meno più o meno sullo stesso livello contrattuale di Brock Lesnar.

La limitazione delle date si è resa necessaria per prevenire nuovi problemi al collo relativi al vecchio infortunio. Come dichiarato  dallo stesso Edge durante il suo Podcast, il fatto che adesso possa combattere non significa che sia al 100% ma ha ricevuto assicurazioni di poter guarire completamente nel giro di 5 anni, ecco perché era impensabile una "full schedule".

Insomma, Edge è tornato e ha portato via la scena a tutti. Personalmente non l'ho mai stimato moltissimo, o meglio, lo considero enormemente sopravvalutato come wrestler e non meritevole di tutta l'attenzione ricevuta in passato per uno che, in fin dei conti, non è mai riuscito a tenersi un titolo per più di 3 settimane. Chiaro, queste sono cose che non decide lui, così come è altrettanto chiaro però che ciò denota poca fiducia da parte di chi conta.

Ma il passato è passato. Edge è tornato col botto e subito catapultato in una storyline che da qui a WrestleMania 36 sarà il piatto forte dei vari RAW. Il segmento di lunedì scorso è stato, come dicevo prima, di quelli che rimarranno nella storia e che sempre meno riescono in casa WWE. Edge ci ha messo la lacrimuccia, Randy Orton è stato semplicemente straordinario, riproponendo quello che "sente le voci nella testa" e che questa volta gli hanno detto che doveva attaccare l'ex amico e compagno. La storia probabilmente è già scritta, ed è la più classica: mentre tu sei stato a casa per 9 anni, io sono stato qui a farmi il culo e ora vuoi rubare la scena etc. etc. etc.

Se i dettagli del contratto saranno confermati, anche il risultato finale della feud appare già scritto, con Edge trionfante a WrestleMania. Da questo punto di vista avrei preferito Orton a rispedirlo definitivamente a casa a godersi il titolo di Hall of Famer nel più classico e romantico dei Retirement Match. Ma se Edge può andare avanti ancora qualche anno ai massimi livelli, significa che avremo una Superstar in più da goderci comodamente dal divano. E va bene così!


Nessun commento:

Posta un commento

   
Blogger Widget