lunedì 4 novembre 2019

Il Mistero del Volo 747, Brock Lesnar, The Fiend, NXT Invade Smackdown

Il Mistero del Volo 747, Brock Lesnar, The Fiend, NXT Invade Smackdown
Se solo giovedì pomeriggio, mentre tutti si stavano preparando a festeggiare Halloween, ci avessero detto che avremmo vissuto un fine settimana ricco di novità, avremmo creduto si trattasse del classico "Dolcetto o Scherzetto" della festa di Ognissanti. Naturalmente avremmo pensato allo scherzetto e invece ne è uscito non solo un dolcetto, quanto piuttosto un prelibato dessert.

Quello che è successo lo sapete (spero), ma ricapitoliamolo brevemente.
  1. Giovedì 31, Crown Jewel: Brock Lesnar apre lo show e spazza via Cain Velasquez in meno di 3 minuti.
  2. Giovedì 31, Crown Jewel: "The Fiend" Bray Wyatt batte a Seth Rollins conquistando lo Universal Title.
  3. Giovedì 31, Crown Jewel: Tyson Fury batte Braun Strowman. Really?
  4. Venerdì 1, Arabia Saudita: Nel pomeriggio iniziano le prime voci di un possibile ritardo del 747 che ospita le star WWE per le quali, Smackdown, è a rischio.
  5. Venerdì 1, Stamford: E' ufficiale, il 747 partirà con ampio ritardo, si procede a riscrivere Smackdown in tutta fretta.
  6. Venerdì 1, Smackdown: Brock Lesnar e Paul Heyman, arrivati su un volo privato, aprono lo show. Brock Lesnar abbandona Smackdown e passerà a RAW per dare la caccia a Rey Mysterio.
  7. Venerdì 1, Smackdown: NXT invade e domina Smackdown, ne esce il miglior show degli ultimi anni (decenni?).
  8. Sabato 2, Rumors: Pare ci sia molto altro dietro al mistero del volo 747.
Partiamo da Crown Jewel e lo squash di Brock Lesnar ai danni di Cain Velasquez. La WWE tenta di dare un impronta MMA al match ma fallisce miseramente. Due che se le darebbero di santa ragione in UFC, dovendosele dare per finta, riescono male. Fortunatamente il match è breve ma non è questo il punto. Per settimane si è pompato l'evento, anche in maniera ottima direi, peccato che Velasquez, oltre ad essere ovviamente "crudo" per il wrestling, è pure infortunato e dovrà operarsi. Non per questo la WWE ha rinunciato ai soldi arabi e, per farlo, ha rovinato tutto. Certo, Velasquez avrà tutto il tempo per rifarsi, probabilmente sarà anche quello che batterà Lesnar e conquisterà il titolo, però... Però intanto i fan se la ridono e per recuperare credibilità dovrai fare salti mortali.

Dopo il disastro fatto ad Hell in a Cell, la WWE consegna lo Universal Title a Bray Wyatt e lo fa nel gigantesco House Show di Crown Jewel. Ci speravo ma non ci credevo (o viceversa), di sicuro ero curioso di vedere come ne sarebbero usciti. Mi verrebbe da dire che ne sono usciti scegliendo la strada più facile ma forse non è nemmeno così. Quello che è sicuro è che ne sono usciti con un match inguardabile e poco coinvolgente (i commenti live durante il match erano raccapriccianti) ma alla fine apparentemente tutto è stato perdonato grazie al successo del Fiend. La cosa veramente interessante è che il cambio di titolo è avvenuto proprio a Crown Jewel, il che penso farà cambiare idea sul fatto che questi show, come dicevo prima, siano solo giganteschi House Show. Quantomeno la prossima volta non ci sarà il chissenefrega preventivo e l'interesse è una delle cose di cui la WWE ha bisogno.

Altro fattore di interesse di Crown Jewel era rappresentato dal match fra Tyson Fury e Braun Strowman. In una parola sola: soldi. Match inguardabile con inquadratute impietose a mostrare quanto i due facessero di tutto per non colpirsi e non farsi male neanche per sbaglio. Di Tyson Fury poco mi importa, speriamo di non rivederlo mai più, non ce n'è bisogno, davvero. Quello di cui c'è bisogno invece, è un po' di rispetto per Braun Strowman. Più che il Monster Among Men, Strowman è il classico gigante buono che nemmeno l'aspetto rude può nascondere. E proprio il fatto che sia un buono (come uomo), che non sgarri mai, non una parola fuori posto, la completa accettazione del ruolo di grande, grosso e coglione, quando altrove potrebbe essere tranquillamente dominante come Brock Lesnar, lo rende apprezzabile dai fan e fa "odiare" il trattamento a lui riservato. Speriamo almeno riescano ad adattare il suo personaggio a quello che è stato il Kane degli ultimi anni, anch'esso trasformato da mostro ad una sorta di "macchietta" ma ben riuscita. La differenza sostanziale è che Kane è stato trasformato in personaggio buffo a fine carriera, Strowman è nel pieno della propria.

Passiamo al capitolo Smackdown, cominciando da quella che in teoria dovrebbe essere la news principale, ovvero che Brock Lesnar  se ne va a RAW con il WWE Title, mentre Bray Wyatt porta lo Universal Title nel Brand Blu. La cosa personalmente, a differenza di altri, non mi sorprende e del resto ve lo avevo annunciato a settembre, partendo da alcuni rumors e facendo un paio di considerazioni piuttosto ovvie. Mi quoto:
Essendo Heyman il direttore esecutivo di RAW, il doppio ruolo potrebbe creare problemi e non solo logistici. Anche se infatti Heyman presenziasse tranquillamente a Smackdown, si creerebbe un problema relativo allo scripting, con Heyman e Brock Lesnar che a quel punto perderebbero il controllo creativo sui loro personaggi.

Anche se si trovasse un qualche accordo per far si che Heyman scriva comunque i propri promo, è impensabile che le storyline relative a Brock Lesnar possano essere pianificate a lungo termine da qualcuno che non sia direttamente legato a Smackdown. Benchè i promo di Heyman e Lesnar siano più o meno sempre gli stessi, le storyline coivolgono ovviamente altri wrestler del Brand Blu e questi ricadono inevitabilmente sotto il controllo del team creativo di Smackdown.
Diciamo che la WWE è stata capace di mandare a puttane il Draft in soli 15 giorni e che la storia di un Brock Lesnar che vuole andare a caccia di Rey Mysterio è, quantomeno, un po' deboluccia. Plausibile, certo, però direi raccontata male, legittimando chiunque si alzi col piede sbagliato la mattina a chiedere il traferimento nel brand opposto. E meno male che quest'anno volevano dare un'impronta più veritiera e sportiva al Draft. Resta un mistero il perché tutto sia stato fatto adesso e non ci sono né news né rumor a riguardo. Probabile che c'entri qualcosa il cambio alla direzione di Smackdown dopo l'allontanamento di Bischoff, probabile anche che c'entri qualcosa il disastro di Hell in a Cell e il bisogno di chiudere la storia allontanando Seth Rollins da Bray Wyatt e chiudendo il discorso tentando di dimenticare. Chissà...

Ma a Smackdown il fatto principale è stato l'invasione di NXT, Angle preparato in tutta fretta e in poche ore a causa del misterioso ritardo del 747 che riportava in patria i talenti, lasciando il Brand Blu praticamente senza roster e con i piani previsti totalmente saltati e da riscrivere. No, io non starò qui ad elogiarvi il match fra Adam Cole e Daniel Bryan, o a raccontarvi di quanto sia cattiva Shayna Baszler se comparata a quella pappamolle di Bayley. E non sarò qui nemmeno a dirvi quanto son bravi quelli di NXT, che lì sì, fanno il vero wrestling, etc. etc. Stupidaggini. Son qui a dirvi che la casualità ha creato un segmento memorabile e che, grazie a questo, spero i capoccioni di Stamford abbiano finalmente aperto gli occhi sulle mancanze del wrestling odierno. La WWE ha bisogno del "Anything can Happen" e del "Expect the unexpected" che prima riusciva abilmente a creare e che oggi manca drammaticamente, trasformando una  preziosa liturgia in una sorta di banale litania composta da promo insignificanti, ripetitivi e monotoni, vedasi i promo di Seth Rollins nei confronti di Bray Wyatt, ripetuti fino allo sfinimento. Che sia la volta buona? (Naaa).

Per concludere, passiamo al mistero del volo 747, che non è la rencensione dell'ultimo libro di Stephen King stile "I Langolieri" ma sono strani fatti, conditi da incredibili rumors, avvenuti al momento del rientro della troupe WWE dall'Arabia Saudita dopo Crown Jewel.

Mentre Paul Heyman, Brock Lesnar e Vince McMahon viaggiavano comodamente verso casa a bordo di un Jet privato, il resto della truppa è stato fermato a Rihad a causa di un non ben precisato guasto meccanico del Boeing 747. Ma dietro a questo "guasto" pare ci sia ben altro. Hugo Savinovich, ex commentatore WWE per la lingua spagnola, è stato il primo a raccontare una storia di tutt'altra natura. Sembrerebbe infatti che la WWE non sia stata ancora pagata per i precedenti show in Arabia Saudita e che la WWE abbia un credito stimato fra i 300 e i 500 milioni di dollari. A seguito di questo, Vince McMahon avrebbe ordinato il taglio della diretta di Crown Jewel e, infatti, molti utenti dell'area interessata si lamentavano su Twitter che lo show stesse andando in differita. A seguito di questo, mentre Vince McMahon era già in volo di ritorno, il Principe Saudita si sarebbe vendicato ordinato di far scendere il resto della truppa, wrestler compresi, dal Boeing 747 in procinto di partire, causando così l'enorme ritardo e la riscrittura d'urgenza di Smackdown.

Altre voci riportate da Metzler, riferiscono che in WWE è stato ordinato il ritiro e la non pubblicazione dei video da parte dei presenti, in maniera da non diffondere ulteriori speculazioni sull'accaduto e nel tentativo di spacciare il tutto come, appunto, solo un problema tecnico. E in effetti, al contrario di quanto accade di solito, non c'è alcun commento su Twitter da parte dei talenti coinvolti. Solo alcuni si sono lasciati andare a commenti ironici con l'ashatag #NotTop20, riferendosi alle sole 20 persone (su oltre 170) che hanno potuto usufruire di un volo privato per ritornare negli Stati Uniti.

In generale, sembrerebbe ci sia comunque un'enorme malcontento nei coinvolti in questa situazione, anche perché la storia non finisce qui. I wreslter arrivati in rtirado infatti, oltre al danno, hanno dovuto subire pure la beffa del dover organizzare loro stessi il viaggio da Buffalo (scalo del volo in arrivo dall'Arabia Saudita) alle loro destinazioni in quanto, ovviamente, anche i piani di rientro erano saltati e la WWE non si sarebbe occupata delle alternative dopo il ritardo.

E la storia, almeno per il momento, finisce qua. Non c'è che dire, è stato un gran bel Halloween!



Nessun commento:

Posta un commento

   
Blogger Widget