sabato 19 ottobre 2019

Recap e Review di Smackdown del 18 Ottobre

Recap e Review di Smackdown del 18 Ottobre
Di seguito il recap di Smackdown del 18 Ottobre dalla Bankers Life Fieldhouse di Indianapolis.

- Lo show si apre senza indugi con il titolo Intercontinentale fra Shinsuke Nakamura e Roman Reigns e con Sami Zayn al commento. Sul finale di un buonissimo match, Roman Reigns esegue il Superman Punch ma Nakamura esce al limite dal conteggio. Reigns è pronto per la Spear ma alle spalle sbuca King Baron Corbin che lo colpisce con lo scettro facendo scattare la squalifica.

Corbin e Zayn si avventano su Reigns ma a metterlo in salvo ci pensa un Daniel Bryan oramai totalmente girato face. Bryan ha la meglio su Corbin ma da fuori ring viene afferrato e bloccato per le gambe da Zayn, permettendo a Nakamura di colpirlo con una ginocchiata. Bryan e Reigns rimangono al tappeto.

Buonissimo match d'apertura anche se scontatissima la squalifica. Magari ci aspettavamo quella per mano di Sami Zayn, invece è arrivata da parte di Baron Corbin che, dopo la richiesta di scuse a nome di The Rock da parte di Roman Reigns, era comunque preventivabile



- In un segmento backstage, i New Day e gli Heavy Machinery parlano del World Cup Tag Team Turmoil Match a Crown Jewel. Ma questa sera, i 2 team saranno assieme per affrontare Robert Roode, Dolph Ziggler e i Revival.

- Kayla Braxton cerca di intervistare Corbin a proposito dell'attacco nei confronti di Roman Reigns. Corbin indossa la propria corona e se ne va senza alcuna risposta.

- Shorty Gable batte facilmente Curtis Axle. Dopo il match viene intervistato sul ring da Kayla Braxton e parla dei problemi avuti sin da ragazzino con la propria altezza e di quanta forza gli abbiano dato tutte le prese in giro. Gable dice di essere fiero di quello che è e che da oggi potremo chiamarlo Shorty G.

Di buono da parte di Gable c'è il segmento finale, la domanda vera è a cosa porterà e la risposta è: probabilmente a niente. Forse un leggero push giusto in attesa di Crown Jewel, poi aspettiamoci la scomparsa o il ritorno a mediocri ruoli per Shorty G. Sarebbe più utile sfruttarlo in tag team dove potrebbe eccellere.



- Hulk Hogan è in collegamento e rivela di aver aggiunto Shorty G e Ali al suo Team per Crown Jewel. Il sostituo come ruolo di capitano invece, dopo la rinuncia di Seth Rollins impegnato nel match contro Bray Wyatt, continua. E verrà rivelato questa sera.

- Heavy Machinery & The New Day battono The Revival, Dolph Ziggler & Robert Roode

Come sempre, quando ci sono di mezzo gli Heavy Machinery, soprattutto con Otis, il divertimento è assicurato ma il match non significa niente se non per promozione dell'inutile popettone che sarà il World Cup Tag Team Turmoil Match a Crown Jewel



- Viene annunciato Baron Corbin & Shinsuke Nakamura vs. Daniel Bryan & Roman Reigns. Nel Backstage, Daniel Bryan promette vendetta per l'attacco subito a inizio show.

- E' il momento del MizTV con Bayley (e Sasha Banks). Miz vuole sapere i motivi del nuovo atteggiamento di Bayley ma l'attuale campionessa risponde di non dovere alcuna spiegazione. Miz la punzecchia un po' in cerca di risposte e alla fine Bayley dice di essere stata "baci e abbracci" con tutti per anni ma quando ha perso il titolo contro Charlotte a Hell in a Cell, lei era in lacrime e col cuore infranto ma nessuno è venuto a darle un abbraccio, nessuno l'ha consolata. Bayley continua dicendo di essere stufa di fare l'ispiratrice in cambio di niente e se proprio vogliamo un'ispirazione... "La vità fa schifo e alla fine muori".

Solito copione per una spiegazione ai turn heel che si ripete da decenni. Rispetto agli ultimi tempi, diciamo che c'è stato messo un po' di pepe da parte di The Miz (che qui non ho riportato) e nella frase finale di Bayley. Se non gira face Lacey Evans, il reparto "buono" di Smackdown è messo malissimo



- Nikki Cross vince il Six-Pack Challenge con un paio di spot interessanti da parte di Dana Brooke e Nikki Cross e con una Lacey Evans stranamente "assente" dalla competizione



- E' tempo di Braun Strowman vs. Drew Gulak. Sì, avete letto bene, Drew Gulak. Prima del match, Gulak prende il microfono e si presenta essendo il suo debutto a Smackdown. Drew si rivolge a Strowman dicendo che, se Braun si presentarà contro Tyson Fury sperando di vincere solo grazie alle sue frasi e ai suoi grugniti, allora finirà KO. Ma Gulak, essendo una star della WWE, è dalla parte di Strowman, quindi ha preparato per lui una presentazione in power point con 345 slide con la quale potrà vincere. La prima slide appare sullo schermo ma Strowman colpisce Gulak iniziando il match e finendolo ben presto dopo averlo fatto volare da una parte all'altra del ring.

Ottimo e divertentissimo segmento. Di certo non il massimo per Drew Gulak ma, per il suo futuro, il fatto di essere messo a fianco di Strowman può risultare pure meglio di una vittoria inutile contro uno sconosciuto.



- Daniel Bryan & Roman Reigns battono Shinsuke Nakamura & Baron Corbin nel main event di Smackdown che termina addirittura con quasi 4 minuti di anticipo.

Il match è ritmato e godibile ma mi sfugge il senso in prospettiva futura. Onestamente, oltre a non capire il turn face di Bryan, non capisco questo accostamento fra Roman Reigns e Daniel Bryan che continua ad avere l'aria del "non sappiamo che diavolo fare di voi due, però intanto vi buttiamo nel main event".

Ok, c'è appena stato il Draft e forse influisce anche l'avvicendamento alla guida dello show fra Eric Bischoff e Bruce Prichard, però metter su un incontro di coppia apparentemente senza senso lascia un po' l'amaro in bocca, tanto che forse sarebbe stato meglio proporre come main event il match/segmento fra Strowman e Gulak.

La WWE, invece di sfruttare il buon momento per dare un boost agli ascolti, appare riposarsi dopo quelle che devono essere state settimane estenuanti. Considerando però che i veri BIG a Smackdown sono solamente 4 (Daniel Bryan, Roman Reigns, Braun Strowman e l'assente Bray Wyatt), forse è meglio che inizino con qualche storyline di rilievo prima di ritrovarsi coi soliti "4 gatti" davanti alla tv per uno show noiosissimo.





Nessun commento:

Posta un commento

   
Blogger Widget