sabato 13 luglio 2019

La preview ufficiale di WWE Extreme Rules 2019

La preview ufficiale curata da Aldo Fiadone in merito ad Extreme Rules, il prossimo PPV targato WWE

Domenica 14 luglio in quel del Wells Fargo Center andrà in scena un nuovo PPV della WWE, più precisamente l'undicesima edizione di Extreme Rules.

Se come già scritto in uno dei miei precedenti articoli, la costruzione dell'evento non è stata delle migliori, è sicuramente lecito attendersi qualche colpo di scena e magari credere nella possibilità che la federazione di Stamford possa stupirci positivamente.

La card si aprirà con i titoli di coppia di RAW che vedranno contrapposti i campioni, The Revival, contro gli Usos in quello che sembra essere un feud iniziato, accantonato e poi ripreso con parecchia confusione.
Il mio pronostico va a favore dei Revival perché credo nella possibilità che i gemelli samoani trionferanno in quel di SummerSlam o nell'evento seguente.

Difesa titolata che dovremmo vedere anche per i campioni di coppia di SmackDown Live, Daniel Bryan & Rowan e Drew Gulak fresco di Cruiserweight Championship.

Se invece per Bayley mi aspetto una conferma solo grazie al ritorno di Sasha Banks (che magari potrebbe attaccarla così da creare il one on one in vista di SummerSlam), non reputo impossibile una vittoria da parte di Samoa Joe nei confronti di Kofi Kingston, cosa metterà quindi fine al regno titolato del membro del New Day. Vero che la Samoan Submission Machine è parte del roster di RAW, ma con questa WIld Card Rule e tante cose da mettere ancora a posto per Heyman e Bishoff, allora perché non dare la cintura a un personaggio valido che merita più di molti altri quel titolo dopo anni vissuti nell'ombra?!

Lashley dovrà sconfiggere Strowman così da innalzare il senso di big man quale è da quando il booking team ha scelto di ricominciare a gestirlo come si deve (o quasi).

Per Ricochet vs AJ Styles e Black vs Cesaro mi aspetto la possibilità di assistere ai due veri match della serata, me lo auguro seriamente così come vedrei affascinante una prima conferma del campione degli Stati Uniti e una degna vittoria di Aleister dopo un ardua lotta.

Sulla strana coppia The Undertaker/Roman Reigns non c'è molto da dire se non recuperarvi il mio pezzo e capire che i due mastini (così li definisce la WWE) vinceranno senza alcun dubbio.

Qualche perplessità giunge per il Winner Takes All che potrebbe sconvolgere il pubblico e quindi significherebbe tagliarsi le gambe nel vero senso del termine.

Per quanto questo Corbin funzioni (e si, funziona per davvero considerato che è uno dei pochi top heel gestiti bene dalla compagnia da un anno a questa parte), concedergli lo Universal Championship significherebbe attirare sulla WWE maggiore odio, cosa che si possono permettere di fare ora che la AEW non è ancora in onda con lo show settimanale, ma per evitare possibili danni, firmerei per la conferma di Rollins e Becky seppur quei due mi creino parecchio fastidio.
Perché? Perché Rollins da face è insipido e nelle ultime settimane svolge il ruolo di valletto (la maglia The Man's Man lo conferma)... e meno male che si fa chiamare "The Beast Slayer".

Lesnar incasserà? Ma magari!


Nessun commento:

Posta un commento

   
Blogger Widget