martedì 28 maggio 2019

Sami Zayn Nomina la AEW Durante RAW, Altre Note Dal Brand "Rosso"

Sami Zayn Nomina la AEW Durante RAW, Altre Note Dal Brand "Rosso"
Durante l'edizione di RAW appena conclusasi, Sami Zayn ha dato vita ad un nuovo segmento chiamato "Electric Chair", che in sostanza è solo un Q&A (domande e risposte) col pubblico presente, dove però nessuna domanda è vietata e nel quale Zayn risponderà dicendo l'assoluta verità.

Domande insulse e sciocche, dove però Sami gioca bene il suo ruolo e quindi rende il segmento comunque gradevole. Proprio dalla pochezza delle domande nasce il colpo di scena. Sami, stufo, se la prende col pubblico, dicendo che si sono limitati a porre delle questioni stupide quando invece avrebbero potuto chiedergli qualsiasi cosa, anche della AEW. E la faccia di Sami nel nominare la AEW (qui sotto), mentre il pubblico rumoreggia, è tutto un programma.


Diciamoci la verità: benché fossimo certi che il nome AEW non sarebbe mai stato pronunciato almeno per i prossimi 6 mesi, un po' tutti ci siamo messi alla visione di RAW per vedere se la WWE avrebbe risposto in qualche modo ai ripetuti attacchi più o meno velati della All Elite Wrestling prima, durante e dopo Double or Nothing. Ma mentre credevamo che, se mai lo avessero fatto, sarebbe stato da un punto di vista creativo con un prodotto migliore, la WWE ha scelto la via più breve, una sorta di "Vi abbiamo notato, vi irridiamo e vi snobbiamo".

Ma sotto sotto in quel di Stamford un po' di timore lo devono aver provato, perché la AEW ha letteralmente catalizzato l'attenzione di tutti i siti del settore (notare la mole di news che li riguardano) e dei social media, in un'esplosione di interesse (e di accessi) che non si verificava da tempo. Se da una parte ti sbattono in faccia un match stratosferico come Cody vs. Dustin Rhodes e un Jon Moxley da urlo che per anni non hai saputo sfruttare e tu rispondi con la battuta cretina di Sami Zayn... Beh, auguri per la futura competizione.

E a proposito delle risposte dal punto di vista creativo che non ci sono state in quel di RAW, ecco la sintesi:

- Continua la farsa della "Wild Card Rule", che a distanza di 2 settimane ormai non viene nemmeno più nominata e per la quale ad apparire in uno show son sempre gli stessi senza un ben precisato motivo, senza una storyline, senza che questa venga sfruttata per creare feud diversamente impossibili.

- Il Titolo 24/7... Ne ho parlato nello specifico qualche giorno fa e lo avevo definito un Comedy Title. A distanza di 7 giorni, definirlo un Comedy Title è stato fargli un complimento ed è già stato ridotto ad un "oggi le comiche".

- Brock Lesnar è apparso per 2 settimane consecutive, sarebbe curioso sapere qualcosa in più sulla situazione contrattuale ma, almeno per adesso, nessuna nuova... In compenso ce lo ritroviamo a ballare sul ring e anche lui a dare vita ad un segmento un po' troppo infarcito di comedy.

- Per il resto, continua la costruzione per Super ShowDown, anche in maniera che oserei definire più che discreta, purtroppo però è un pay-per-view del quale non frega niente a nessuno e dove la possibilità che succeda qualcosa di clamoroso è piuttosto scarsa.

Fondamentalmente, tutto qua...

Nessun commento:

Posta un commento

   
Blogger Widget